top of page
Cerca

CRUSH STORY

La gamma Crush cresce ancora, grazie alla nuova carta nata dagli scarti delle noci di cocco.


Se conosci già Crush, sei al corrente di tutte le sue caratteristiche ecologiche. L’innovativo processo produttivo messo a punto da Favini per questo prodotto sfrutta i principi dell’economia circolare. I residui della trasformazione di 11, e da oggi ben 12, prodotti di origine vegetale come caffè, agrumi, lavanda, mandorle e molto altro, vengono utilizzati per sostituire fino al 15% di cellulosa vergine di albero per produrre carta ecologica.

Inoltre, la carta Crush contiene il 40% di cellulosa riciclata post-consumo, è biodegradabile e riciclabile, e le sue emissioni sono state azzerate. E’ parte di Paper from Our Echosystem, la nostra collezione di carte più amiche dell’ambiente.



CRUSH È ORA DISPONIBILE NELLA VERSIONE NOCE DI COCCO!

In un anno vengono consumati a livello globale circa 700 milioni di litri di acqua di cocco. Ma il guscio che avvolge questo rinfrescante frutto che fine fa? Scopriamolo insieme ripercorrendo il ciclo di vita del cocco nella Crush Story dalla Noce di Cocco alla carta, passando per le numerose lavorazioni e utilizzi dei sottoprodotti in ottica di economia circolare.


CRUSH STORY NOCE DI COCCO: UNA STORIA DI ECONOMIA CIRCOLARE DALLA PALMA ALLA CARTA

I residui di cocco vengono utilizzati in una duplice maniera per creare Crush Cocco: riusciamo a recuperare sia la fibra che il guscio di questo frutto esotico! Ma come avviene questa magia?



Dopo essere stato coltivato e raccolto, il cocco viene utilizzato per l’alimentazione, l’industria cosmetica e altri settori industriali. La fibra che non può essere impiegata per questi utilizzi viene usata per il pacciame e, sui residui di questo processo, interviene Favini!


Questo materiale viene recuperato, micronizzato ed inserito nella carta, sostituendo la preziosa cellulosa vergine.


Esso conferisce una struttura e una sensazione tattile unica alla carta, aiutando nello stesso tempo il pianeta.


MA QUINDI… COSA CAMBIA RISPETTO AGLI ALTRI INGREDIENTI DI CRUSH?





Oltre ad utilizzare la fibra del cocco, riusciamo a recuperare anche il guscio! Infatti, la colorazione molto scura, quasi nera, della carta è data proprio dal guscio. Esso subisce un processo di combustione senza emissioni che produce del carbone vegetale biologico sequestrando CO2 dall’atmosfera.Il carbone viene inserito nella carta, rendendola colorata.


Favini interviene riusando la fibra e il guscio del cocco in ottica di economia circolare per produrre carta ecologica di elevata qualità.

Crush Noce di Cocco è la carta ecosostenibile ideata da Favini prodotta a partire dai sottoprodotti di lavorazione del cocco. È la prima carta che sostituisce fino al 15% della cellulosa proveniente da albero.


108 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page